INDICI AZIONARI
Ribasso
Ribasso
Ribasso
Ribasso
News Finanza
27/03/17 10:25 Sogefi: Imi alza il target price a 4 euro Banca Imi ha alzato il target price su Sogefi a 4,0 euro da 3,2 euro. Rating "Add" confermato. (RV (...)
Banca Imi ha alzato il target price su Sogefi a 4,0 euro da 3,2 euro. Rating "Add" confermato. (RV - www.ftaonline.com -)
27/03/17 10:20 (ASCA) EUROZONA,NEL 2017 COLLOCAMENTI TITOLI DI STATO AI MASSIMI DAL 2012 Ft:Governi agiscono su timori rialzo tassi e incertezza politica Roma, 27 mar. (askanews) - I (...)
Ft:Governi agiscono su timori rialzo tassi e incertezza politica Roma, 27 mar. (askanews) - I governi europei e le organizzazioni pubbliche hanno accelerato sul collocamento di nuovo debito quest'anno, nel timore di futuri aumenti dei tassi e di maggiori incertezze politiche che incombono nei prossimi mesi. Secondo i dati di Dealogic riportati dal Financial Times, i collocamenti di titoli sovrani della zona euro, delle autorità locali, e di agenzie ed enti sovranazionali come la Banca europea per gli investimenti sono attualmente a 210 miliardi di il livello più alto dal 2012, e il secondo livello più alto mai registrato in questa fase dell'anno. "C'è sicuramente l'aspettativa tra i clienti che i tassi saliranno", ha dichiarato al quotidiano britannico Henrik Johnsson, co-responsabile dei mercati dei capitali di debito globali per Deutsche Bank. "Quest'anno rispetto allo scorso anno, hanno emesso più in anticipo nell'anno in parte a causa degli attesi aumenti sui tassi e per ciò che succederà con la Bce, e anche per il rischio politico", ha aggiunto. L'aumento delle emissioni - rileva il Ft - arriva in un momento critico per i prenditori nei mercati obbligazionari del continente, che hanno beneficiato di tassi bassi record e di una politica monetaria accomodante nel corso degli ultimi anni. La BCE ha acquistato più di 1.400 miliardi di euro di obbligazioni sovrane dal marzo 2015, come parte dei suoi sforzi per stimolare l'economia, ma alla fine di questo mese dovrà ridurre i suoi acquisti complessivi delle attività finanziarie da 80 miliardi a 60 miliardi al mese.
27/03/17 10:12 MONCLER (-1,4% A 20,05 EURO): KEPLER CHEUVREUX RIDUCE TARGET Moncler (-1,4% a 20,05 euro): Kepler Cheuvreux riduce target da 22,00 a 18,50 euro. (SF - (...)
Moncler (-1,4% a 20,05 euro): Kepler Cheuvreux riduce target da 22,00 a 18,50 euro. (SF - www.ftaonline.com -)
27/03/17 10:10 Borse cinesi in negativo. L'Hang Seng perde lo 0,71% In una seduta complessivamente negativa per l'Asia (a Tokyo il Nikkei 225 ha segnato un netto (...)
In una seduta complessivamente negativa per l'Asia (a Tokyo il Nikkei 225 ha segnato un netto declino dell'1,44%), le piazze della Cina continentale si allineano al clima generale, anche se lo Shanghai Composite si è mosso sulla parità per gran parte della seduta, per poi segnare un calo limitato allo 0,08% in chiusura. Shanghai Shenzhen Csi 300 e Shenzhen Composite hanno invece perso lo 0,33% e lo 0,36% rispettivamente. Giornata negativa anche per Hong Kong che ha accelerato le perdite proprio in chiusura: l'Hang Seng registra una flessione dello 0,71% (fa peggio l'Hang Seng China Enterprises Index, sottoindice di riferimento nell'ex colonia britannica per la Corporate China, deprezzatosi dell'1,14%). (RR - www.ftaonline.com -)
27/03/17 10:04 Germania: indice IFO cresce a marzo, 112,3 punti In Germania e' stato reso noto che l'indice IFO sul clima di fiducia delle imprese tedesche (...)
In Germania e' stato reso noto che l'indice IFO sul clima di fiducia delle imprese tedesche relativo al mese di marzo si e' attestato a 112,3 punti, superiore alle attese degli analisti e alla rilevazione precedente fissate rispettivamente su un indice pari a 111 punti e 111,1 punti. L'indice IFO (aspettative) e' risultato pari a 105,7punti (consensus 104,3 punti). L'indice IFO sulle condizioni attuali e' cresciuto a 119,3 punti dai 118,4 punti rilevati in febbraio. (CC - www.ftaonline.com -)
Analisi mercato
27/03/17 08:34:33 Borsa di Tokio in flessione (-1,55%) nella prima seduta della settimana, mentre l'indice di Shanghai è pressochè invariato (-0,03%) a pochi minuti dala chiusura. In Europa le attese sono per un'apertura negativa attorno a -0,6%, con i listini fortemente condizionati dal calo della scorsa settimana di Wall Street che, dopo aver toccato a inizio marzo nuovi massimi storici, ha intrapreso una strada correttiva che dà l'impressione di poter proseguire nel corso della settimana. Sull'obbligazionario, partenza positiva per i futures BTP e BUND, con il decennale italiano che sta consolidando il supporto centrato sulla fascia 128/127,70 al fine di rientrare al rialzo verso quota 131, massimo degli ultimi 2 mesi. Sul forex, lo storno del dollaro oltre 1,08 anticipa un allungo verso 1,10, che attenua i toni rialzisti della divisa statunitense in questa fase. Su tutti questi movimenti predomina l'idea che la mancata approvazione della riforma sanitaria negli Usa possa comportare uno stop alle prospettive di attuazione delle promesse politiche espansive, dal taglio delle tasse all'incremento degli investimenti nelle infrastrutture.
Performance indici azionari ultimi 12 mesi
+11,13%
+14,03%
+22,46%
+17,59%
Performance valute 12 mesi
EURUSD
-3,44%
EURJPY
-4,69%
EURCHF
-1,88%
EURGBP
+9,61%
GBPUSD
-11,91%
USDJPY
-1,31%
Tassi ufficiali
Euro 0.00%
Usa 0.75% - 1.00%
UK 0.25%
Swiss -1.2% - -0.2%
Japan 0.00%
Can 0.50%
Aus 1.50%
Rendimenti Titoli di Stato
BTP 1y : -0,18%
BTP 2y : +0,08%
BTP 3y : +0,20%
BTP 4y : +0,60%
BTP 5y : +1,12%
BTP 6y : +1,05%
BTP 7y : +0,95%
BTP 8y : +1,98%
BTP 9y : +2,20%
BTP 10y : +2,31%